ANF 43 Modello per Autorizzazine Assegni Familiari: Cos’è e come si Compila

Il modello per Autorizzazione Assegni Familiari ANF 43 è un sussidio, distribuito tramite l’INPS, a quelle famiglie che hanno vari problemi economici. Questo sostegno viene calcolato in base al numero del nucleo familiare; erogato direttamente dal datore di lavoro, tramite la busta paga del lavoratore. Questo assegno per nucleo familiare, spetta non solo alle famiglie disagiate, ma anche a determinate categorie di persone, quali; i pensionati, (che hanno svolto in passato un lavoro dipendente), i disoccupati, lavoratori in cassa integrazione o in mobilità, lavoratori dipendenti nel settore agricolo e ai lavoratori domestici (colf, badanti e baby sitter). 

La domanda per beneficiare di questo assegno deve avere determinate caratteristiche per essere accettata. Il nucleo familiare che richiede la domanda deve essere composto da almeno due persone. I soggetti che possono essere inseriti nel calcolo dell’assegno familiare sono i seguenti:

  • il richiedente lavoratore;
  • figli a carico, minori di 18 anni;
  • il coniuge, se non separato oppure non convivente, rientrano anche i coniugi che non hanno abbandonato la famiglia;
  • i figli maggiori di 18 anni che non possono svolgere nessun tipo di lavoro essendo incapaci. 
  • i figli superiore ai 18 anni ma inferiore ai 21 che siano studenti o apprendisti, se il nucleo familiare è composto da 4 figli e tutti di età inferiore ai 26 anni;
  • i figli illegittimi, adottivi, naturali, legalmente riconosciuti, affidati a norma di legge, figli nati da precedenti matrimoni dell’altro coniuge e nipoti diretti a carico, che siano minori di 18 anni;
  • le sorelle o i fratelli della persona richiedente, i nipoti minorenni e i maggiorenni incapaci al lavoro, ma in questo caso solo se sono senza genitori o non avente diritto a pensioni destinate ai superstiti.

Tutte queste persone sono elencate nel nucleo familiare, anche se non sono conviventi del richiedente, non vivono in Italia (la persona straniera ha diritto di ricevere l’assegno se fa parte della Comunità Europea ed è suo cittadino), oppure non sono a carico del richiedente. 

L’assegno per il nucleo familiare può essere anche pagato ad un nucleo familiare composto da una sola persona, ma solo se è minorenne o maggiorenne incapace al lavoro, oppure se beneficia di una pensione per superstiti. Il versamento del sussidio si calcola in base al numero di persone del nucleo familiare del richiedente ed e diverso da persona a persona. Per averne beneficio, la somma del reddito non deve superare quella stabilita dall’INPS, diversa ogni anno

Come si compila 

Il modello ANF 43 va compilato seguendo determinati passaggi importanti. Per riscuotere il sussidio deve essere presentato un modulo denominato ANF 42, che va richiesto all’INPS o scaricabile dal sito. Questo modulo va compilato attentamente in ogni sua parte, senza fare errori o inserire dati non veritieri. La domanda può essere compilata sia da soli o farsi aiutare da un addetto del patronato. Per prima cosa nella domanda va inserito il periodo in cui si fa richiesta. In seguito verranno inseriti tutti i dati del richiedente e tutti i dati del nucleo familiare, importante inserire correttamente le relazioni che ci sono tra i parenti, poi includere tutti i redditi complessivi, passaggio importante per poter beneficiare dell’assegno. Il reddito che deve essere scritto si riferisce a quello dell’anno precedente e non a quello in corso. La tipologia di redditi da inserire sono quelli IRPEF riguardanti il coniuge, il richiedente e i familiari e i redditi esenti da nessuna imposta. Nelle ultime pagine del modello sono inserite le dichiarazioni di responsabilità del richiedente, ossia che non percepisce nessun altro tipo di indennizzo. Per ultimo va inserita la modalità di pagamento dell’assegno, che può essere tramite bonifico bancario o accredito (inserendo il codice IBAN), infine anche tramite conto bancario o postale. 

Se il modello viene compilato correttamente, l’INPS convaliderà il modello ANF 43 e in seguito chiederà l’avvio dell’assegno mensile. La richiesta dell’assegno vale un anno e quindi bisogna rinnovarlo ogni anno, mentre il modello ANF 43 vale 5 anni. In caso ci sono delle variazioni, dopo aver compilato il modello, il richiedente può chiedere che venga corretto entro 30 giorni dall’accaduto, in questo caso l’INPS provvederà ad accertare i requisiti per il proseguo della domanda. 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.