Calcolo Rata Mutuo: Come calcolare la rata del Mutuo per l’Acquisto della Casa

Se si è in procinto di acquistare la prima casa o un qualsiasi tipo di immobile e non si ha a disposizione la somma utile per procedere all’acquisto diretto, una soluzione può essere il mutuo. Si tratta di un contratto particolare che viene stipulato con una banca o un qualsiasi istituto di credito. Si tratta di un contratto che prevede l’erogazione della somma necessaria all’acquisto da restituire in base ad un piano stabilito con il creditore.

Il problema però, nasce nel momento in cui si dovrà restituire il denaro. In questo momento nascono tutte le preoccupazioni del caso: come fare per la restituzione? A quanto ammonterà la rata? Quanto inciderà sul reddito della famiglia? Per dare delle risposte a tutti questi interrogativi, è possibile simulare il costo della rata del mutuo. Prima di procedere a questa operazione però, è bene chiarire il concetto di mutuo.

Cos’è il mutuo

Il mutuo è un tipo di contratto che si stipula quando il mutuando (creditore) eroga una quantità di beni fungibili o una certa somma di denaro verso il mutuatario (debitore) e cioè colui che si impegna alla restituzione della somma prestata alla scadenza. 

Il mutuo prevede il pagamento di interessi ben determinati. Si parla in questo caso di mutuo bancario che viene richiesto solitamente, per l’acquisto di immobili oppure quando vi è necessità di ristrutturare un edificio o investire in attività come ricerca e sviluppo, ampliamenti di azienda. Si tratta di un istituto previsto dall’ordinamento italiano e quindi regolato dal codice civile.

L’istituto prevede per la sua risoluzione, il pagamento della somma di denaro prestata suddivisa in rate definite, secondo un piano di ammortamento, comprensive di interessi.

Come si calcola la rata del mutuo? Questo tipo di simulazione è bene sempre effettuarla prima di procedere alla stipula del contratto. In questo modo sarà molto più semplice capire se l’esborso di denaro è sostenibile rispetto ai propri guadagni. La rata mensile di un mutuo però, non potrà mai superare un terzo dello stipendio del richiedente. Se il mutuo è cointestato invece, la rata verrà calcolata facendo la somma degli stipendi dei richiedenti, non superando mai un terzo della somma richiesta.

Requisiti richiesti per il calcolo della rata del mutuo

Prima di procedere al calcolo della singola rata, è bene avere chiaro il valore dell’immobile, qual è la sua finalità e cioè se si tratta di ristrutturazione o acquisto di immobile che sia prima o seconda casa. Inoltre servirà conoscere l’importo totale del prestito e la sua durata, la suddivisine delle rate annuali. Non meno importante è il tasso di interesse. Questo viene calcolato sommando lo l’indice di riferimento e lo spread che richiede la banca. Quest’ultimo corrisponderà al suo ricavo. Il tasso può essere variabile o fisso e si calcola in base a diversi indici come Euribor o Euris.

Come viene stabilita la rata del mutuo

Per calcolare la rata del mutuo è utile partire dal piano di rimborso o meglio, di ammortamento. Questo si stabilisce facendo riferimento a dei particolari algoritmi in grado di rivelare la rata singola da pagare. L’algoritmo muta a seconda del piano di rimborso che si sceglie. Per questo è importante decidere se il mutuo sarà rimborsato a tasso variabile o fisso. In base a questa scelta, l’algoritmo impiegherà i paramenti stabiliti dal contratto tra banca e cliente, stabilendo la rata e il suo valore.

Ogni mutuo avrà un piano di ammortamento su misura. Vi sarà anche una descrizione analitica della ripartizione del capitale da restituire, comprensivo del riparto degli interessi. Questa informazione però, non viene rilasciata automaticamente dalla banca ma, può essere data solo quando viene richiesto un preventivo da parte del potenziale debitore. Per cui, se si vuole effettuare prima questa valutazione, è bene aiutarsi con una formula matematica semplice e facilmente accessibile.

Bisogna aver chiaro l’importo del finanziamento (C), il tasso annuo che si esprime in decimi (TA), quante rate si vogliono pagare in un anno (PA) e in quanti anni si vuole dividere la restituzione del denaro (A). Dopo aver chiarito queste informazioni la formula sarà:

“Cx(1+TA/PA) elevato (PAxA) TA/PA x/(1+TA/PA) elevato (PAxA)-1”

Poiché non è molto semplice calcolare la rata del mutuo matematicamente, ci si può servire di validi aiutanti come i fogli di calcolo. Se si usa Excel ad esempio, con la funzione rata basterà inserire il i periodi totali, il capitale in negativo, il tasso di periodo che corrisponde al rapporto tra tasso annuo e periodi annui. Dopo questa operazione il risultato della rata sarà visibile chiaramente sul foglio di calcolo.

In ultimo, se non c’è tempo e la simulazione dovrà essere più rapida del previsto, ci si potrà servire dei simulatori del calcolo della rata del mutuo disponibili online, per poter avere una previsione certa.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.