Migliori App Per Trading Online: Quali Sono e Come Funzionano

Le applicazioni di trading online per dispositivi mobili hanno fatto registrare nell’ultimo periodo un autentico boom di diffusione, affermandosi nel mondo come modalità in assoluto più apprezzata dai trader per negoziare ogni genere di asset sui mercati internazionali.

Se stai valutando di intraprendere per la prima volta un’avventura in questo settore o a maggior ragione se operi già da tempo via browser da desktop, l’utilizzo delle applicazioni per smartphone e tablet potranno davvero contribuire a cambiare in meglio la tua esperienza di trading online. In questo articolo analizzaremo le caratteristiche vincenti del trading da dispositivo mobile; per poi confrontare nei dettagli le proposte delle principali piattaforme disponibili sugli app store alla ricerca della migliore.

Trading online: ecco perchè mobile è meglio

I dati diffusi dai più noti operatori di trading parlano chiaro: oltre i due terzi degli accessi fatti registrare nell’ultimo periodo riguardano proprio le app per smartphone e tablet sviluppate per i sistemi operativi Android e iOS. Quella che potremmo a tutti gli effetti considerare un’autentica “svolta mobile” nel mondo del trading conferma ancora una volta la dinamicità di questo settore e va a premiare le piattaforme che hanno scommesso maggiormente sullo sviluppo di strumenti intuitivi, personalizzabili e di facile utilizzo rivolti ad un ampio pubblico di investitori.

Per operare sui mercati non è più necessaria una postazione fissa: le modalità di accesso al trading si sono adeguate alle caratteristiche dei mercati a cui fanno riferimento, prima fra tutte la rapidità. Per gestire un portafoglio di investimenti il cui valore è soggetto ad oscillazioni di mercato istante per istante diventa fondamentale avere il possibilità di tenere i propri fondi sotto controllo in ogni momento.

Proprio questa è l’esigenza a cui rispondono le applicazioni per dispositivo mobile: poter effettuare l’accesso in una frazione di secondo in qualunque luogo e situazione ci si trovi e cogliere l’occasione di guadagno. Per il trader principiante come per il professionista disporre di un’interfaccia comoda, smart e allo stesso tempo dalle funzionalità avanzate è imprescindibile per ottenere il successo, pianificare strategie e monitorare l’evoluzione dei mercati attraverso grafici interattivi aggiornati in tempo reale.

La top 5 delle migliori applicazioni per fare trading online

La migliore soluzione per avere la certezza di rivolgersi ad intermediari di trading seri e affidabili è utilizzare per compiere le operazioni soltanto piattaforme largamente diffuse e collaudate, tramite le quali sarà possibile speculare su tutti gli asset principali (forex, materie prime, criptovalute e CFD) con l’assoluta certezza di non essere truffati. Ecco una selezione delle migliori app disponibili negli store:

  • Plus500: la piattaforma in assoluto più utilizzata per il trading di CFD in Europa, ha una grafica lineare e intuitiva e dispone di una gamma completa di funzionalità avanzate per fare trading ad ogni livello. Non applica commissioni e mette a disposizione dei nuovi iscritti un utilissimo conto demo per fare pratica prima di iniziare ad investire con denaro reale. Tutte le quotazioni vengono caricate live in streaming e i fondi possono essere depositati via carta di credito, bonifico e PayPal. Caratteristica di questa piattaforma è possibilità di impostare con un elevato livello di personalizzazione quote automatiche di stop loss e take profit.
  • eToro: probabilmente la migliore piattaforma per imparare a fare trading: offre (oltre al conto demo) una sezione dedicata al copytrading tramite la quale è possibile replicare gli investimenti dei migliori trader al mondo e ottenere per il proprio portafoglio lo stesso andamento delle loro operazioni. Sono attivi forum in cui vengono discusse le strategie di investimento ed è possibile accedere a guide e tutorial che insegnano a muovere i primi passi in questo mondo sino a diventare professionisti.
  • 24option: tra le piattaforme più diffuse in Italia per il trading online di CFD e il forex. La grafica non particolarmente curata lascia l’app un passo indietro rispetto all’interfaccia utente che si ha lavorando su browser da computer. Consigliata in particolare per chi già dispone di un account a cui associare l’applicazione con lo scopo di compiere operazioni comodamente ovunque e in ogni momento della giornata.
  • Markets.com: con più di 1 milione di iscritti nel mondo, propone oltre 2000 titoli azionari su cui investire oltre alle consuete opzioni di forex e materie prime. Non vengono applicate commissioni sulle operazioni e le leve sono estremamente competitive. La piattaforma mette a disposizione i migliori strumenti di analisi finanziaria e offre la possibilità di negoziare titoli di compagnie basate in ogni continente, con grafici in continuo aggiornamento e ad alta leggibilità per mantenere costantemente monitorati gli andamenti.
  • IQ Option: si tratta di una delle migliori app presenti negli store per opzioni classiche e binarie e ha recentemente aggiunto anche la possibilità di fare trading sui contratti per differenza (CFD). La modalità demo può essere attivata anche senza deposito e l’interfaccia grafica risulta estremamente curata e user friendly. La leggibilità dei grafici su schermo piccolo è tra i principali punti di forza di questa applicazione e rende possibile operare anche esclusivamente da smartphone.

Grazie a queste applicazioni hai quandi la possibilità di operare anche quando sei in mobilità.

Disclaimer
resricerche.it è un sito con finalità esclusivamente didattiche, i contenuti presenti non devono essere intesi in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. Qualunque strumento finanziario venga eventualmente citato é solo a scopo educativo e didattico. Gli articoli di questo sito non costituiscono servizio di consulenza finanziaria né di sollecitazione al trading online.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria. Tra il 66 e l'89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro. Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.
Vota Questo Articolo

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.