Prestiti e Finanziamenti per l’Acquisto dell’Auto: Guida ai Migliori

Comprare auto a rate o in contanti è la domanda che ti sarai posto nel momento in cui valutare se l’ipotesi di ottenere uno sconto reggesse la reale convenienza di privarsi di una certa liquidità, evitando quindi di pagare gli interessi dovuti in caso di finanziamento auto.

Le auto nuove senza anticipo a rate sono il cavallo di battaglia di quasi tutte le case automobilistiche, che sfruttano la posizione reddituale del richiedente per finanziamenti auto a tasso agevolato, ossia realizzando dei piani di ammortamento pluriennali le cui rate costanti godano di un TAEG alquanto ridotto, in ragione del capitale, spesso cospicuo, occorrente per finanziare l’acqusito in questione. In questo modo avrai la possibilità di comprare auto con anticipo zero e mini rate che dovrai corrispondere mensilmente, direttamente alla società finanziaria o istituto di credito in convenzione con il concessionario, che provvederà in loco alla simulazione di finanziamento sulla scorta dei requisiti che dovrai fornire.

Calcolo Finanziamento Auto

Il calcolo rata sul finanziamento è operato sulla base del tuo stipendio o pensione, che porrai a garanzia dell’ottenimento del migliori finanziamenti che case automobilistiche siano riuscite a concordare con gli istituti eroganti, spesso pubblicizzati come finanziamento tasso zero, ma in realtà aventi sempre una certa quota di interessi da corrispondere. Questi inglobati nel Taeg, obbligatoriamente indicato nella proposta di finanziamento del tuo concessionario, sono comprensivi oltre che dell’effettiva capitalizzazione delle cifre richieste in prestito, anche di tutti gli oneri che dovrai sostenere fra cui spese di istruttoria o di assicurazione, qualora presenti.

Il finanziamento acquisto auto nuova è praticabile fornendo ultima busta paga o cedolino di pensione, unitamente al CUD, per cui tramite la simulazione di prestiti che la maggior parte delle società finanziarie mette a disposizione sui propri portali, potrai sapere in anticipo l’ammontare della rata e valutare se il finanziamento auto conviene o no, optando eventualmente per il tradizionale prestito personale. Potrai operare direttamente tale calcolo, come la simulazione prestito Unicredit, semplicemente collegandoti al sito ufficiale degli intermediari creditizi presenti sul mercato.

Requisiti per l’ottenimento del Finanziamento per l’acquisto dell’Auto

La formula calcolo interessi su finanziamento finalizzato all’acquisto di un’auto nuova produce, ovviamente, una certa rata, che potresti giudicare non propriamente in linea con le tue disponibilità mensili. Di conseguenza, richiedere un prestito personale, come ad esempio la cessione del quinto, potrebbe essere la soluzione ottimale, dato che i requisiti per ottenere un finanziamento sono identici a quelli che fornirai se ti rivolgi al di fuori del circuito finanziaria\concessionario.

In particolare, impegnandoti per la cessione del quinto non dovrai preoccuparti di disporre ogni mese il pagamento delle rate, che seppur ormai effettuato con addebito diretto in conto, è soggetto sempre al buon andamento dei sistemi informatizzati dei pagamenti bancari. La trattenuta diretta in busta paga o sulla pensione della quota del tuo finanziamento, sarà commisurata entro il 20% del totale netto degli emolumenti mensili, ovvero del 40% nel caso tu abbia già in essere una qualsiasi trattenuta diretta.

Se sei orientato sull’acquisto di auto usate, la formula del finanziamento personale, come il prestito Agos fino a 5000 euro, è di certo molto più conveniente e ti permetterà di negoziare meglio la richiesta del rivenditore in forza della tua disponibilità liquida. Per quanto ogni contratto chiuso con l’opzione del finanziamento possa far percepire a un concessionario o rivenditore un’ulteriore provvigione come intermediario, col pagamento in contanti per acquisto dell’ auto egli non dovrà farsi carico di istruire alcuna pratica.

L’ottenimento di un prestito non finalizzato ti consentirà di accelerare l’iter di erogazione, in particolare se risulterai essere soggetto appetibile per il sistema creditizio, ovvero se già censito come buon pagatore. Nel caso sia incorso in procedure che hanno portato il tuo nominativo ad essere segnalato al CRIF, la centrale rischi finanziari presso cui ogni richiesta di credito viene vagliata, ricorda che il finanziamento a cattivi pagatori è sempre praticabile. Presupposto fondamentale è fornire posizione reddituale tramite busta paga o pensione, consolidando eventualmente l’intera situazione debitoria con il prestito delega.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.