Siamo Europei, il Manifesto di Carlo Calenda: Cos’è, Adesione e Iscrizione

Prende la denominazione di Siamo Europei il manifesto ideato dall’ex Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. Un manifesto, questo, che vede come suo orizzonte primario la prossima tornata elettorale europea e come obiettivo principe quello di riunire al proprio interno tutte quelle forze politiche progressiste contrarie alle idee sovraniste che a macchia di leopardo stanno trapuntando la politica italiana e non solo. Sin dai primi giorni dalla composizione di quella che in modo relativamente improprio potrebbe essere chiamata formazione politica, sono arrivate le adesioni di personaggi illustri e di spicco dell’attuale centro sinistra italiano, tra cui Maurizio Martina e Nicola Zingaretti, oltre a quella dell’ex Primo Ministro Paolo Gentiloni.

Gli obiettivi

Con questa mossa Carlo Calenda entra prepotentemente in corsa nella campagna elettorale per le prossime elezioni europee, chiamando al rapporto progressisti che non condividono affatto la politica e la spicata spinta sovranista del Governo in carica. Codesto manifesto, la cui nascita è stata in anteprima anticipata tramite un articolo de Il Foglio, mira alla costituzione di una lista unica per le elezioni del vicino maggio. Una lista, questa, nella quale dovrebbero confluire tutte quelle forze civiche e politiche che vedono nel carattere europeista italiano e non solo un qualcosa dal quale non è affatto possibile prescindere.

Stando a ciò che afferma lo stesso Calenda, una sfida può essere vinta solo e soltanto qualora venga raccolta una fetta considerevole di cittadini. Il tutto tramite una mobilitazione generale non soltanto della società civile in generale, ma anche di formazioni ed aggregati che vanno dalle liste civiche alle associazioni fino ad arrivare al mondo del lavoro e delle professioni. Alle anticipazioni della carta stampata ha poi seguito la conferma vera e propria, pubblicata da Calenda per mezzo di un post pubblicato sulla piattaforma social. 

Le adesioni illustri

Alla chiamata di Calenda, come detto in precedenza, hanno aderito numerosi esponenti di primo piano del’area progressista italiana, insieme a governatori regionali e personalità della società civile. Maurizio Martina e Nicola Zingaretti, due tra i favoriti alla vittoria delle primarie del PD, non hanno mancato di dare il loro apporto. Un bene, secondo Martina, sarebbe la nascita di Siamo Europei, con Zigaretti che vede nelle primarie del 3 marzo una occasione per assoldare volontari che tramite il loro contributo possono conferire maggior vigore al manifesto. Un giudizio assolutamente positivo è stato dato anche da Paolo Gentiloni, che vede in Siamo Europei l’imbocco giusto di una strada costruita per placare la forte spinta derivante dal nazional-populismo. 

Altre dichiarazioni

L’idea di procedere alla composizione di una lista unica era già stata paventata poche settimane da dall’ex Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini. Per mezzo di recenti dichiarazioni, la deputata di Liberi e Uguali considera Siamo Europei un mezzo che non solo riuscirà a risolvere le attuali divisioni, ma che darà voce a tutti quegli spicchi di popolazione che attualmente sentono di non avere un’adeguata rappresentazione all’interno delle istituzioni. In aggiunta, Boldrini ritiene necessaria una lista che su prefigga lo scopo di dare nuova linfa vitale all’europeismo, contribuendo a rendere le istituzioni comunitarie molto più vicine alla gente. Ulteriore adesione citabile è quella della parlamentare Dem Debora Serracchiani, che crede in maniera ferma alle istituzioni europee, con l’Italia che non può permettersi un naufragio provocato da Lega e Movimento Cinque Stelle 

In che modo aderire?

Se anche tu hai intenzione di aderire al nuovo progetto di Carlo Calenda, tutto quello che devi fare è connetterti al sito ufficiale siamoeuropei.com. Una volta fatto questo, all’interno di questo portale potrai trovare tutte le informazioni che ti sono necessarie, insieme ad una pagina introduttiva che spiega le motivazioni per le quali l’Europa è una ricchezza e non un nemico da combattere. Sarà poi sufficiente cliccare sulla sezione posta in alto a destra “Aderisci”. Fatto questo, ti comparirà una serie di dati personali il cui inserimento darà vita al’adesione vera e propria. I dati da inserire sono: nome, cognome, città, indirizzo di posta elettronica e numero di telefono. Sotto a quest’ultima sezione, potrai prendere visione di tutte le personalità celebri del mondo imprenditoriale, economico e politico che hanno già formalizzato la loro adesione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.